A pochi chilometri a sud della città di Ravenna si trova una delle riserve naturali più importanti del litorale emiliano-romagnolo. Con la sua estensione totale di 1256 ettari, di cui circa 64 ettari di fascia costiera retrodunosa, rappresenta un habitat ricco di specie, sia animale che vegetale. Nella zona di foce, infatti, sono presenti importanti ambienti di transizione sia idrologici (acque dolci, salmastre e salate) che geomorfologici (sistema boschivo, dunale e di battigia). Dal punto di vista conservazionistico, l'area di Foce Bevano costituisce una riserva non solo per le specie avicole migratrici e nidificanti, ma anche per specie marine, compresi molluschi e crostacei di interesse commerciale.